in

“Chiara Ferragni, e Tod’s”

“Obiettivo: “Attrarre la fascia di consumatori giovani e risollevare i conti di casa Tod’s.”

Chiara Ferragni e Tod’s. L’ inizio di tutto

Chiara Ferragni, entra a far parte del consiglio di amministrazione del gruppo Tod’s, con l’ obiettivo di attrarre la fascia di consumatori giovani e risollevare i conti di casa Tod’s.

“Chiara Ferragni, e  Tod’s”

Chiara Ferragni e il suo Impegno Sociale.

“Ritenendo sempre più importante occuparsi di impegno sociale, solidarietà verso il prossimo e sostenibilità nel rispetto dell’ambiente e del dialogo con le giovani generazioni,” spiega una nota della società: “il gruppo nomina Chiara Ferragni membro del cda”. Queste le poche righe diffuse dalla società, notizia che in poche ore ha subito innescato un’accelerazione in Borsa del titolo che in mattinata ha registrato un rialzo di circa il 9%, fino ad arrivare in chiusura di giornata attorno al +14%.

Chiara Ferragni e il mondo dei giovani.

“La conoscenza di Chiara del mondo dei giovani sarà sicuramente preziosa”, ha dichiarato il presidente Diego Della Valle: “insieme, cercheremo di costruire progetti solidali e di sostegno per chi ha più bisogno, sensibilizzando e coinvolgendo sempre di più le nuove generazioni in operazioni di questo tipo”.

“Chiara Ferragni, e  Tod’s”

I ringraziamenti

“Ringrazio Diego Della Valle per la fiducia e il rispetto che ha nei miei confronti come donna e manager”, ha dichiarato dal su canto Chiara Ferragni, che ha poi così concluso: “Unirmi al gruppo Tod’s significa dare voce alla mia generazione con una delle eccellenze dell’Italia nel mondo”.

Avatar

Scritto da Rosa Spampanato

Redattrice presso la testata giornalistica M Social Magazine diretta da Christian De Fazio nella sezione dedicata al Cinema Musica TV.
Collaboratrice per il Quotidiano LaSicila (cartaceo) nella sezione Cultura e Spettacolo diretta dal Giornalista e Capostruttura Leonardo Lodato.
Collaboratrice per Cherrypress Magazine diretto da Barbara Scardilli nella sezione Musica.

Michele Cucuzza: “Fuori dalle bolle”

Leonardo Lodato: “Cielo, la mia musica!”