in

Consensus. Formazione in ambito bancario e assicurativo

Da oltre vent’anni l’approccio è quello di fornire un servizio tailor made per il cliente

Consensus si pone la mission di supportare i clienti in ambito finanza, credito e digital innovation ponendosi come partner nella soluzione di qualsiasi esigenza. Sia essa un servizio, un applicativo, una consulenza o la formazione del personale.

La vision di mercato porta Consensus a considerare in modo allargato l’ambito tradizionale di intervento nella finanza e nel credito. Prendendo in considerazione anche i nuovi canali digitali, l’evoluzione tecnologica e le nuove abitudini degli utenti.

Da oltre vent’anni l’approccio è quello di fornire un servizio tailor made per il cliente partendo da oggetti già consolidati in modo da assemblare in modo rapido ed economico il prodotto definitivo.

Consensus segue il cliente dalla fase progettuale, alla fase di mantenimento ed erogazione dei servizi, passando attraverso gli sviluppi degli applicativi, dei processi e dei piani formativi.

La formazione personalizzata

La formazione avviene, con contenuti proprietari e distintivi di Consensus, sia in aula, sia attraverso la piattaforma di e-learning. I contenuti e-learning possono essere distribuiti sia attraverso la piattaforma messa a disposizione da Consensus, sia tramite quella del cliente.

Consensus. La formazione in aula

Consensus. Formazione in ambito bancario e assicurativo“In aula la formazione viene erogata dai nostri docenti, con pluriennale esperienza e può contare su un ampio catalogo” dichiara Renato Gandini, CEO di Consensus. “E’ rivolta sia ad un pubblico retail che istituzionale, come ad esempio private bankers, consulenti, operatori titoli di filiale, addetti al credito, risk manager, risorse dedicate al digital marketing o più genericamente formatori interni del cliente (train the trainer)”.

I corsi a catalogo

I corsi a catalogo, che si tratti di formazione obbligatoria (ESMA, MCD, ecc.) o volontaria, sono sempre personalizzati sulla base delle necessità del cliente e con consistenti riferimenti operativi alle attività svolte dalle risorse coinvolte. La formazione può essere erogata in modalità withe label su argomenti specifici che si vanno ad integrare in percorsi formativi di terzi. Tutti i corsi, corredati di moduli di valutazione e gradimento, forniscono un feed-back, sintetico e analitico. Consensus inoltre è in grado di affiancare percorsi classici di apprendimento con modalità innovative quali role play, edugame, social learning e webinar.

Consensus. La consulenza

La consulenza parte dalla mappatura dei processi in ottica Lean, individuando gli attori di ogni singolo processo, e si propone di individuare le possibili aree di intervento sia sul singolo processo, sia sul loro insieme, collocandoli sulla matrice degli impatti economici, organizzativi e di gestione dei rischi.
Consensus. Formazione in ambito bancario e assicurativo“Una volta individuati gli eventi del singolo processo” aggiunge Andrea Fassi, partner di Consensus “vengono valutati gli economics ed i rischi ad esso correlati, definendo uno scoring per singolo processo. Consensus supporta il cliente nella definizione dei KPI più significativi per ogni processo”.
I processi valutati in base alla scoring matrix vengono poi collocati su una matrice per individuare le key actions che portino i maggiori benefici col minor impatto. Consensus è inoltre in grado di supportare il cliente in ambito compliance nei confronti dell’autorità di vigilanza ed in ambito di adeguamento normativo.

Sito Web
https://www.consensus-software.it/formazione.html

Paolo Brambilla

Scritto da Paolo Brambilla

Paolo Brambilla, bocconiano, ha seguito il mondo economico-finanziario per molti anni. Scrive di finanza, cultura e innovazione digitale su varie testate. E' direttore responsabile di Investopro.com e dirige l’Agenzia di stampa Trendiest Media www.trendiest-news.com. E' editor in chief di www.assodigitale.it

Molestie olfattive

Molestie olfattive: quando il vicino puzza troppo | Voce al Diritto

Un nuovo umanesimo europeista. Per Lucia Lo Palo “il rispetto” è la parola chiave