in ,

Dopo 115 anni il Rotary International si tinge di rosa

Diversità, equità e inclusione: le parole chiave dell’anno 22/23 a livello internazionale e locale

Dopo 115 anni, il Rotary International si tinge di rosa

Dopo 115 anni il Rotary International si tinge di rosaUn anno tutto rosa quello che è iniziato il primo di luglio per il Rotary International.

Infatti, per la prima volta in 115 anni di storia di quella che a tutti gli effetti è una delle associazioni di servizio più conosciute al mondo è una donna a rivestire la carica di Presidente internazionale.

Si tratta della canadese Jennifer E. Jones, laurea in giurisprudenza e fondatrice della Media Street Productions, colosso delle comunicazioni.

Come prima donna ad essere nominata per l’incarico di presidente, Jennifer Jones è consapevole dell’importanza di seguire la Dichiarazione del Rotary sulla Diversità, Equità ed Inclusione (DEI).

“Io credo che diversità, equità e inclusione comincino al vertice e che se vogliamo far crescere il numero dei soci di sesso femminile e dei soci sotto i quarant’anni

Dopo 115 anni il Rotary International si tinge di rosaSi devono vedere questi gruppi demografici riflessi nella leadership”, ha dichiarato Jones.

“Mi farò paladina di una crescita a due cifre in queste due categorie senza però mai perdere di vista la nostra intera famiglia”.

È donna anche la nuova Governatrice di Milano, Patrizia de Natale, avvocato penalista, da qualche giorno a capo dei 51 Club Rotary del Distretto 2041, unico distretto metropolitano del nostro Paese.

“Nel Rotary noi tutti esercitiamo AMICIZIA, INTEGRITÀ, DIVERSITÀ, SERVIZIO e LEADERSHIP

I nostri Valori, tutti insieme, sono il presupposto che ci consente di avere obiettivi tanto impegnativi quanto prestigiosi.

Avere una visione chiara e trasparente, porci ai nostri soci con rettitudine ed amicizia, creare le condizioni per coinvolgerli, mettere la nostra professionalità al servizio dei nostri progetti.

Questo è ciò che maggiormente ci caratterizza e che ci consente di immaginare grandi traguardi.”

Infine, è donna anche una dei Presidenti più giovani della città:

Dopo 115 anni il Rotary International si tinge di rosaChiara Giudici, classe ’86, da lunedì Presidente del Rotary Club Milano International Net, da sempre uno dei Club più effervescenti della città.

Socia fondatrice dell’agenzia di comunicazione Double Malt, Chiara è membro del Rotary da 6 anni.

E da 4, grazie anche alla sua professionalità, fa parte della Commissione Pubblica Immagine del Distretto 2041.

“Emozionata prendo servizio come guida del mio Club, un Club fatto di persone concrete, propense all’aiuto e alla condivisione.

Tanti i progetti e le attività a calendario per quest’anno.

Tra tutti desidero citare, come primo caso in Italia, l’istituzione della Commissione Sport.

Una commissione al momento informale ma grazie alla quale il Rotary International Net potrà creare numerose occasioni di aggregazione

Al fine di supportare più service grazie ad un fundraising orientato al divertimento sia dei soci sia di tutti coloro che vogliano entrare in contatto col Rotary. 

Il mio obiettivo per quest’anno rotariano è di veicolare anche all’esterno del Club i progetti in corso

Solo in questa maniera riusciremo, infatti, a far comprendere realmente cosa significhi far parte di questa associazione e quale potenziale di crescita porti con sé.”

Francesca Lovatelli Caetani

Scritto da Francesca Lovatelli Caetani

L'autore non ha ancora aggiornato la sua biografia.

Il nuovo EP di Elisa de Panicis

Proam Exhibition Gala