in

Enrico Vanzina smentisce le dichiarazioni riportate da “Nuovo”: “Mio fratello Carlo non è il figlio illegittimo di Totò”

Il regista di “Lockdown all’italiana” e “Tre sorelle” contro il settimanale Nuovo diretto da Riccardo Signoretti: “Querelo tutti”

Enrico Vanzina e il fratello Carlo Vanzina

È di alcuni giorni fa la notizia secondo cui il compianto Carlo Vanzina sarebbe il figlio illegittimo di Antonio De Curtis, in arte Totò, il Principe della Risata. A diffonderla, un articolo pubblicato sul settimanale Nuovo diretto da Riccardo Signoretti e a firma di Matilde Amorosi, all’interno del quale si parla di un’intervista in cui l’attore Alvaro Vitali rivela di aver appreso della (presunta) reale paternità del noto cineasta da terze persone. Una “rivelazione shock”, o perlomeno è così che è stata annunciata, che ha incontrato lo sdegno della famiglia del defunto regista, in particolare del fratello Enrico Vanzina, il quale ha prontamente smentito e ha dichiarato di voler chiedere un risarcimento danni per “diffamazione“. 

Enrico Vanzina smentisce le dichiarazioni riportate da "Nuovo": "Mio fratello Carlo non è il figlio illegittimo di Totò"
Stralcio fotografico dell’articolo pubblicato sul settimanale “Nuovo”

La smentita di Enrico Vanzina

Mio fratello Carlo non è il figlio illegittimo di Totò” ha affermato Vanzina nel corso di una nota ufficiale riportata da AdnKronos. “Un odioso e cinico esempio – ha spiegato – di speculazione pseudo-giornalistica [che, ndr.] diffama – a mio avviso – 4 persone che non ci sono più: Totò, mio padre Steno, mio fratello Carlo e, soprattutto, mia madre Maria Teresa, e tutto questo suscita in me una disgustata indignazione”. Parole forti, dunque, a cui pare faranno seguito dei seri provvedimenti.

Enrico Vanzina smentisce le dichiarazioni riportate da "Nuovo": "Mio fratello Carlo non è il figlio illegittimo di Totò"
Carlo Vanzina
Fonte: Web

Una fake news – si legge difatti nel comunicato – che ha gravemente leso la reputazione e la memoria di persone di altissima statura morale, professionale, legate a me da vincoli di amore familiare. […] Ho conferito mandato all’avvocato Antonio Conte del Foro di Roma di agire contro coloro i quali si sono resi protagonisti di tutto ciò, chiedendo un risarcimento danni per la diffamazione perpetrata, che poi devolverò totalmente in beneficenza“.

L’intervista a Vitali 

Nel pezzo in questione, nello specifico, si fa riferimento ad una videointervista, intitolata “Non sono Pierino, ma Alvaro Vitali” e realizzata da Biagio D’Anelli, all’ex volto cinematografico di Pierino che vedrà la luce prossimamente sulle piattaforme di streaming più in voga del momento. Nel corso di quest’ultima, tra le altre cose, egli si concentrerebbe proprio sui natali di Vanzina, tanto da dichiarare, come riportato tra le pagine del magazine di Signoretti, che i due “avevano in comune la mascella deviata, erano uguali“!

Per rimanere aggiornati sulle ultime news, seguiteci su: FacebookInstagram e Twitter

Diego Lanuto

Scritto da Diego Lanuto

Classe 1996, studente laureando in "Lingue, Culture, Letterature e Traduzione" presso l'Università di Roma 'La Sapienza'. Appassionato di scrittura, danza, cinema, libri e molto altro, nel corso degli anni ha collaborato con diversi siti e testate giornalistiche on line tra cui Metropolitan Magazine, ATuttoNotizie, M Social Magazine e Spyit.it. Ha scritto alcuni articoli per la testata giornalistica cartacea ORA Settimanale. Ha curato progetti in qualità di addetto stampa. Attualmente è redattore presso la testata giornalistica Vanity Class e addetto stampa del progetto "L'Amore Dietro Ogni Cosa - Andrea Crimi canta Simone Di Matteo".

I supermercati preferiti dai consumatori

Rubrasonic, sound boutique italiana d’eccellenza, punta su lusso, phygital e innovazione