in

Erba Cipollina

L’erba cipollina. Tradizioni orientali

Cenni storici e curiosità sull’erba cipollina

In Cina l’erba cipollina (Allium Shoenoprasum ) veniva già utilizzata all’incirca 4000 anni fa, resa popolare e nota nei continenti occidentali da Marco Polo che la apprezzò moltissimo. Gli antichi Greci la chiamavano “getion” mentre i Romani “pallacana” nomi che derivano dal celtico, con un significato di aspro/intenso. La coltura dell’erba cipollina ha origine nel Medioevo perché si era capito che la sua resistenza agli inverni rigidi è maggiore alla comune cipolla.

La tradizione teutonica attribuisce all’erba cipollina proprietà magiche, secondo i loro principi bastava sfregare la pianta sul corpo per allontanare spiriti maligni, malocchi e incantesimi degli gnomi cattivi della Foresta Nera.

Proprietà benefiche dell’erba cipollina

L’erba cipollina presenta innumerevoli elementi a renderla cosi importante da un punto di vista di benessere e salute. E’ ricca di sali minerali come fosforo, calcio, potassio… di grassi, fibre, proteine, carboidrati e vitamine come il gruppo A B e C.

Presenta molteplici proprietà ipotensive, abbasso della pressione, assolutamente indicata a chi presenta problemi cardiaci e di ipertensione. Ha una azione antisettica a disinfettante e favorisce il decongestionamento delle vie aeree. Essa contiene una sostanza dal nome allicina, che provoca quel caratteristico odore di cipolla. Degli studi, hanno confermato proprietà antitumorali e agisce abbassando il colesterolo nel sangue. Inoltre ha proprietà digestive, mucolitiche e cicatrizzanti; quando si ha mal di stomaco è consigliato mangiare erba cipollina, riduce gonfiori intestinali e da raffreddamento. 

Usi in cucina dell’erba cipollina

Dell’erba cipollina si utilizzano le foglie, ovviamente fresche e crude. Si lava con attenzione e tagliarla in piccoli pezzetti con forbici poco prima cosi non c’è il rischio che annerisce. Molta attenzione all’odore, se questa aromatica non profuma è consigliabile non utilizzarla, potremmo ottenere l’esatto opposto, rovinare la pietanza. Se la pianta presenta foglie gialle non utilizzarla.

Se tu, come me, sei come Bill, non perderti i miei appuntamenti settimanali il lunedì all’interno della rubrica Sono come Bill. La scorsa settimana vi ho parlato della borraggine, degli usi e delle sue proprietà benefiche in campo alimentare, farmaceutico e cosmetico, dai un’occhiata qui!

 

Psicologia Dei Soldi

Psicologia dei Soldi, un libro che tutti dovrebbero leggere

Pechino Express 2022, una viaggio sulla rotta dei Sultani