in

FreeBritney, la cantante è finalmente libera!

Nei giorni scorsi la pop star internazionale ha riportato un’importante vittoria in tribunale che ha messo fine alla tutela di Jamie Spears.

FreeBritney

Dopo mesi di dure battaglia legali, il FreeBritney è finalmente realtà. In seguito ai recenti sviluppi, infatti, la cantante e pop star internazionale Britney Spears può considerare archiviato il buio periodo che l’ha vista sottostare ad una conservatorship sotto la guida del padre. Insomma, in parole brevi, Britney è definitivamente libera. O quasi. A stabilirlo un’importantissima udienza, nel corso della quale Jamie Spears è stato rimosso dalla sua carica di tutore!

FreeBritney, la cantante è finalmente libera!
Fonte: Web

FreeBritney, la Principessa del Pop è libera!

La causa ha avuto luogo nella giornata di mercoledì e ha rappresentato un risvolto decisivo per la vita della Spears. La giudice ha assecondato la richiesta di Matthew Rosengart e il padre dell’artista americana, dopo 13 anni, è stato sospeso dal ruolo di tutore. In realtà, Jamie e il suo team di avvocati volevano che la tutela fosse chiusa al più presto, probabilmente per evitare di essere indagati. Il legale della popstar, però, si è opposto ed ha chiesto alla giudice che Jamie fosse sollevato dai obblighi temporaneamente, in modo da poter analizzare tutti i movimenti sui conti della sua assistita. 

Stando ai media d’oltre oceano, se la tutela fosse terminata nell’immediato, Jamie non sarebbe stato costretto a consegnare centinaia di documenti sul patrimonio della figlia. Al contrario, ora il team legale di Britney analizzerà ogni mossa che è stata fatta per oltre un decennio alle sue spalle.  E così, mentre le indagini fanno il loro corso, il magistrato ha incaricato John Zabel di prendere in mano, in maniera non definitiva, le redini della conservatorship. 

Infine, un’altra bella notizia giunge dal continente americano. Secondo quanto deciso dal tribunale di Los Angeles, a partire da oggi, chiunque abbia avuto contatti con Britney e firmato un patto di riservatezza (NDA) potrà parlare liberamente. 

L’udienza finale, per stabilire formalmente la risoluzione della tutela, è fissata al 12 novembre. 

Avatar

Scritto da Diego Lanuto

Diego Lanuto, classe 1996, studente laureando in "Lingue, Culture, Letterature e Traduzione" presso l'Università di Roma 'La Sapienza', amante della scrittura e non solo. Appassionato di danza, lettura, cinema, spettacolo e tanto altro!

Giancarlo Magalli

Giancarlo Magalli: “La foto con la Bruganelli? Una provocazione!”

Scene da un matrimonio, il nuovo format