in

Gli anni ’50 la nascita della Moda Italiana -Il made in Italy oggi tra tradizione ed innovazione-A partire dai brand storici costruire una cultura identitaria del Made in Italy

Anche Schuberth con Elena Perrella il 15 Aprile, nella Sede dell’Università Mercatorum in Roma in Piazza Mattei 10

“Gli anni ’50 la nascita della Moda Italiana -Il made in Italy oggi tra tradizione ed innovazione-A partire dai brand storici costruire una cultura identitaria del Made in Italy”

Gli anni '50 la nascita della Moda Italiana -Il made in Italy oggi tra tradizione ed innovazione-A partire dai brand storici costruire una cultura identitaria del Made in ItalyCi sarà anche Schuberth con Elena Perrella al Convegno/Evento del 15 Aprile, per la presenza sul mercato del celebre nome e la sua contemporaneità nei prodotti pur conservando una precisa identità storica

Gli anni '50 la nascita della Moda Italiana -Il made in Italy oggi tra tradizione ed innovazione-A partire dai brand storici costruire una cultura identitaria del Made in ItalyL’iniziativa è stata organizzata in collaborazione con l’Universitas Mercatorum ed Emilio Schuberth, riconosciuta dal Ministero come evento del Calendario Ufficiale degli eventi dedicati alla Giornata Nazionale del Made in Italy

Gli anni '50 la nascita della Moda Italiana -Il made in Italy oggi tra tradizione ed innovazione-A partire dai brand storici costruire una cultura identitaria del Made in Italy

I protagonisti saranno i grandi marchi storici che oggi rappresentano la tradizione che deve essere all’insegna dell’innovazione,

Gli anni '50 la nascita della Moda Italiana -Il made in Italy oggi tra tradizione ed innovazione-A partire dai brand storici costruire una cultura identitaria del Made in Italy

Presenterà l’iniziativa il Rettore dell’Università, prof..Cannata  da un’idea progetto della prof.ssa Elena Perrella, Art Director del Marchio ‘Emilio Schuberth’ .

Gli anni '50 la nascita della Moda Italiana -Il made in Italy oggi tra tradizione ed innovazione-A partire dai brand storici costruire una cultura identitaria del Made in Italy

Parteciperanno,tra gli altri, Il Presidente della Maison Gattinoni Couture,Stefano Dominella, Enrico Quinto collezionista, esperto di archivi dimoda

il prof di design Marco Elia, Roberto Race, giornalista ed altri. 

Gli anni '50 la nascita della Moda Italiana -Il made in Italy oggi tra tradizione ed innovazione-A partire dai brand storici costruire una cultura identitaria del Made in Italy

“Gli anni ’50 la nascita della Moda Italiana -Il made in Italy oggi tra tradizione ed innovazione-A partire dai brand storici costruire una cultura identitaria del Made in Italy”

La prima sfilata della moda italiana, organizzata da Gian Battista Giorgini, ha avuto luogo a villa Torreggiani, l’11 febbraio  del 1951;

nove gli stilisti che sfilarono in quell’occasione, tra cui ‘Emilio Cchuberth’. 

Gli anni '50 la nascita della Moda Italiana -Il made in Italy oggi tra tradizione ed innovazione-A partire dai brand storici costruire una cultura identitaria del Made in Italy

La figura di Emilio Federico Schuberth è continuamente avvolta da una romantica aura mitica, a partire dal suo cognome altisonante e nobiliare

Sarà indissolubilmente connesso al mondo della moda, del lusso e del cinema della ‘Hollywood sul Tevere’ degli anni Cinquanta, e alla celeberrima sfilata del’51.

Gli anni '50 la nascita della Moda Italiana -Il made in Italy oggi tra tradizione ed innovazione-A partire dai brand storici costruire una cultura identitaria del Made in Italy

A questa partecipo’ insieme ad altri grandi otto della couture italiana rivendicando lo status superlativo del gusto e della raffinatezza all’italiana.

“Ricordare la nascita della moda italiana, nella giornata Nazionale del Made in Italy è apparso, a me che mi occupo del rilancio di  un marchio storico come ‘emilio schuberth’ , alquanto naturale”-

sottolinea Elena Perrella

“Parlare di ‘Made in Italy’ significa avvicinare con progetti e percorsi, i giovani ed in particolare la Gen Z alla nostra storia al fine di coltivare una cultura identitaria che utilizzi l’innovazione per rendere i processi ed i prodotti Made in Italy, contemporanei”.

“Vogliamo favorire l’approccio ai brand storici, per incentivare una creatività supportata dalla competenza del saper fare per essere innovativi e proiettati nel futuro.

Gli anni '50 la nascita della Moda Italiana -Il made in Italy oggi tra tradizione ed innovazione-A partire dai brand storici costruire una cultura identitaria del Made in Italy

In questo scenario mondiale il rifuggire dalla globalizzazione è diventato anche una possibilità di fare business”

Schuberth, stilista degli anni ’50, è precursore ed innovativo già da allora, definito dai maggiori critici, ‘il Dior Italiano’

Insieme all’universitas Mercatorum, vuole promuovere percorsi di di conoscenza e formazione per favorire la competitività e l’innovazione nel settore moda” .

Si inviteranno in presenza in sede alcuni allievi degli ITP ed altri saranno presenti da remoto.

Saranno proiettati,per l’occasione, filmati sulla moda italiana ed in particolare su Emilio Schuberth, e sarà lanciato il concorso per le scuole di moda e design  che avrà per tema la moda ed il made in Italy.

Saranno coinvolti gli istituti ad  indirizzo moda ed Licei artistici.

Gli studenti dovranno realizzare una collezione moda, un oggetto di design

o realizzare la comunicazione a partire da brand storici , interpretarli e realizzare innovando con le tecniche di comunicazione a loro più congeniali.

L’iniziativa rivolta agli studenti vuole essere un’ occasione per, a partire dalla conoscenza, costruire una cultura ‘identitaria,’ necessaria a comprendere il Made in Italy

Rivolgerà un saluto ai giovani studenti, il Sottosegretario di Stato della Presidenza del Consiglio on Giuseppina Castiello.

L’evento ha ottenuto il riconoscimento del Ministero

E’ una iniziativa ufficiale nell’ambito delle celebrazioni per la prima storica giornata del Made in Italy perché in linea con un obiettivo fondamentale di queste prime storiche celebrazioni

E’ l’aumento della consapevolezza delle giovani generazioni sulle eccellenze produttive italiane e le opportunità di crescita professionale e personale che l’Italia offre 

E che possono essere colte con un adeguata formazione.

Oggi Emilio Schuberth ha  uno stile contemporaneo, e nei suoi prodotti sono conservati e riportati i segni distintivi.

Il profumo iconico  Schu famoso come ‘il profumo della dolce vita’ è stato rieditato. accanto anche un profumo limited edition completamente di design ed innovativo.

Come negli anni ’50, l’obiettivo è  ‘vestire le donne e le dive cool del  mondo, mantenendo i codici di quel periodo ma con un twist di modernità del lusso’. 

www.emilioschuberth.it-news

https://www.instagram.com/emilio_schuberth/

Francesca Lovatelli Caetani

Scritto da Francesca Lovatelli Caetani

L'autore non ha ancora aggiornato la sua biografia.

Raffaele Poggio

Raffaele Poggio: “Fiori di Ceramica è un incoraggiamento per chi sta combattendo le proprie battaglie” | Intervista (VIDEO)

Terre D'Oltrepò

Terre d’Oltrepò al Vinitaly. L’importanza del mercato del vino