in

L’importanza della CMU – Unione dei mercati dei capitali

La Capital Markets Union (CMU) è il progetto europeo che ha come obiettivo la creazione di un mercato unico dei capitali in tutta Europa, senza barriere o limitazioni alla libera circolazione del denaro e della scelta del tipo di investimento per privati e aziende.

Il finanziamento basato sul libero mercato in Europa è essenziale per sostenere la ripresa. L’importanza della CMU – Unione dei mercati dei capitali

Nato nel settembre 2015 per sbloccare i finanziamenti per la crescita dell’Europa, e rendere appunto le operazioni finanziarie fra un Paese e l’altro molto più facili, il primo pacchetto di proposte legislative e iniziative della Commissione Europea si è scontrato con gli sconvolgimenti provocati dalla pandemia e pochi mesi fa ha dovuto essere profondamente rinnovato. Il 24 settembre 2020 la Commissione ha adottato un nuovo piano d’azione per l’Unione dei Mercati dei Capitali.

La “Capital Markets Union”

Lo scopo della CMU (Capital Markets Union) rimane quello di far fluire denaro – investimenti e risparmi – in tutta l’UE in modo da avvantaggiare consumatori, investitori e aziende, indipendentemente da dove si trovano. E la crisi del COVID-19 ha reso ancora più urgente portare a termine la CMU.

Il finanziamento basato sul libero mercato in Europa è essenziale per sostenere la ripresa e il ritorno alla crescita a lungo termine e per finanziare le transizioni “green” e digitali della nostre economie. Inoltre, la CMU può contribuire a una società più inclusiva e resiliente, in particolare aiutando ad affrontare le sfide poste da una popolazione che, secondo le ultime rilevazioni, invecchia sempre di più. Infine, l’integrazione dei mercati dei capitali è fondamentale per la competitività globale dell’UE e la sua autonomia.

Obiettivi e azioni di base

Il piano d’azione CMU propone 16 azioni legislative e non legislative nell’ambito di 3 obiettivi distinti

1. Sostenere una ripresa economica nel rispetto dell’ambiente, che sia digitale, inclusiva e resiliente, rendendo i finanziamenti più accessibili alle imprese europee
 1: rendere le società locali più visibili agli investitori internazionali
 2: sostenere l’accesso dei privati ai mercati regolamentati
 3: sostenere prodotti finanziari per investimenti a lungo termine
 4: incoraggiare maggiori finanziamenti a lungo termine e azionari da parte degli investitori istituzionali
 5: indirizzare le PMI verso fornitori alternativi di finanziamento
 6: aiutare le banche a finanziare maggiormente l’economia reale

2. Rendere l’UE un luogo ancora più sicuro in cui le persone possono risparmiare e investire a lungo termine
 7: responsabilizzare i cittadini attraverso l’alfabetizzazione finanziaria
 8: rafforzare la fiducia degli investitori al dettaglio nei mercati dei capitali
 9: sostenere i risparmi delle persone in pensione

3. Integrare i mercati nazionali dei capitali in un vero mercato unico
 10: alleviare gli oneri fiscali associati agli investimenti transfrontalieri
 11: rendere più prevedibile il risultato degli investimenti transfrontalieri per quanto riguarda le procedure di insolvenza
 12: facilitare il coinvolgimento degli azionisti
 13: sviluppare servizi di regolamento transfrontaliero
 14: basarsi su di un sistema elettronico in real-time
 15: proteggere e facilitare gli investimenti
 16: rafforzare la supervisione

L’importanza della CMU. La politica economica

La CMU non è un obiettivo in sé, ma è essenziale per raggiungere i principali obiettivi di politica economica: la ripresa post-coronavirus, un’economia inclusiva e resiliente che funzioni per tutti, la doppia transizione verso un’economia digitale e sostenibile e un’autonomia strategica aperta in un mondo post-Brexit e sempre più complesso. Il raggiungimento di questi obiettivi richiede investimenti massicci che il denaro pubblico e il finanziamento tradizionale attraverso il prestito bancario da soli non possono fornire. Solo mercati dei capitali ampi, ben funzionanti e integrati possono fornire la portata del supporto necessario per riprendersi dalla crisi del coronavirus. Solo una CMU funzionante può mobilitare e incanalare gli enormi investimenti necessari per affrontare le sfide climatiche e ambientali che affrontiamo e supportare la digitalizzazione delle nostre aziende, in modo che rimangano competitive a livello globale.

Un progetto per tutti gli Europei

La CMU dovrebbe portare valore a tutti gli Europei, ovunque vivano e lavorino. I consumatori dovrebbero avere più scelta per quanto riguarda i loro risparmi e investimenti, e dovrebbero essere ben informati e adeguatamente protetti ovunque si trovino. Le imprese, comprese quelle di piccole e medie dimensioni, dovrebbero poter accedere ai finanziamenti in tutta l’UE e gli investitori dovrebbero essere in grado di investire in progetti in tutta l’UE.

L’importanza della CMU – Unione dei mercati dei capitali

Paolo Brambilla

Scritto da Paolo Brambilla

Paolo Brambilla, bocconiano, ha seguito il mondo economico-finanziario per molti anni. Scrive di finanza, cultura e innovazione digitale su varie testate. E' direttore responsabile di Investopro.com e dirige l’Agenzia di stampa Trendiest Media www.trendiest-news.com. E' editor in chief di www.assodigitale.it

Lavanda, alt allo stress! Il potere dell’aroma mediterranea

L'Oroscopo

L’Oroscopo della settimana, dal 10 al 16 maggio!