in

La storia di Sergio Alberti

La prima vendita immobiliare nel 1984

 

La storia di Sergio AlbertiLa Storia di Sergio Alberti

“Avevo da poco iniziato la professione di agente immobiliare e questa vendita fu il segnale che sarebbe stato il lavoro giusto per me”-dice Sergio Alberti

La storia di Sergio Alberti“Oggi, con l’esperienza di quasi 37 anni, ne parlerei come una vendita molto facile, ma allora per me non fu proprio così, più che altro per l’emozione e la tensione che provai in quel momento.

Il cliente cercava una villetta a schiera in una determinata zona e l’agenzia per cui lavoravo aveva in carico proprio un paio di casette che, per ubicazioni e tipologia facevano al suo caso”.

La storia di Sergio Alberti“Affrontate le procedure di rito, vale a dire accompagnamento sul posto, visione della casa, verifica dei vani, dimensioni, finiture, dopo poco tempo l’acquirente diede parere positivo e l’affare si chiuse”-continua Alberti di Platinum Square.

Il destino volle che il titolare dell’agenzia che avrebbe dovuto stipulare il contratto preliminare di compravendita, stette male proprio il giorno della firma del contratto.

La storia di Sergio AlbertiMi telefono’ la mattina presto: “Sergio mi sono svegliato con 39 febbre, fai tu il preliminare…”

Potete immaginare questo sbarbatello di 21 anni nel trovarsi da solo a dover gestire improvvisamente la situazione.

La storia di Sergio AlbertiTra l’altro l’acquirente era un medico, una persona autorevole e distinta che, in tutta sincerità, mi incuteva anche un po’ di timore reverenziale..

Avevo smesso da un anno di giocare a calcio (nella Juventus) per un grave infortunio e, immedesimandomi nel mood calcistico, vidi questa evento come se fossi un giovane calciatore all’esordio in Serie A.

La storia di Sergio AlbertiMi feci forza e dissi tra me e me “dai Sergio tocca a te!”.

Affrontai di petto la situazione e, senza grossi problemi, trattandosi comunque di una vendita facile, portai a termine la stesura del preliminare.

La storia di Sergio AlbertiAlla fine il medico/acquirente mi disse: complimenti geometra, mi tolga una curiosità, da quanto tempo svolge questo lavoro?

Rimasi imbarazzato un attimo, non sapevo cosa dire e, arrossendo in viso, dissi la semplicemente la verità che ero alla prima vendita da solo.

La storia di Sergio AlbertiLui mi mise una mano sulla spalla e con grande classe disse “l’avevo capito ma l’ha nascosto talmente bene che ho fatto finta di non saperlo. Complimenti”

Chi ben inizia…

Redazione

Scritto da Redazione

La redazione di VanityClass.

Alessandra Celentano

Alessandra Celentano propone “l’assunzione” di Raimondo Todaro

Canali

Canali, i meravigliosi anni ’70 | RossoValentino