in

Proger: una campagna pubblicitaria “da favola” per celebrare 50 anni di ingegneria

Pablo Picasso affermava: “Tutto quello che puoi immaginare è reale”

Proger — PROGETTIAMO IL FUTURO — 

Proger: una campagna pubblicitaria “da favola” per celebrare 50 anni di ingegneria

Proger torna in tv: on air il nuovo spot “Progettiamo il Futuro” su La7 e diffuso sui canali digitali dell’azienda 

Lo spot

Lo spot è stato prodotto da Proger Smart Communication (PSC) – agenzia di comunicazione dell’azienda – attorno alla citazione di Pablo Picasso “Tutto quello che puoi immaginare è reale”, con la direzione creativa di Anna Cerofolini, creative director di PSC, già direttore creativo di DagoInTheSky e di Havas Milan per Tim, e la regia di Ambrogio Crespi (effetti digitali di Frame by Frame e pianificazione di CairoRCS Media)

Il team creativo ha sviluppato uno storytelling simbolico in cui l’ingegneria viene rappresentata attraverso l’arte e la creatività, con un rimando al numero cinque, come i lati dell’edificio a pianta pentagonale e come i cinque pilastri del logo di Proger che rappresentano i core values dell’azienda. Cinque come gli ordini d’architettura nel trattato di Jacopo Barozzi da Vignola, La Regola delli cinque ordini d’architettura.

Credits

Produzione: PSC Proger Smart Communication

Direttore Creativo: Anna Cerofolini

Regia: Ambrogio Crespi

Direttore della Fotografia: Antonio De Rosa

Produttore Esecutivo: Natascia Turato, Valter D’Errico

Editing: Niccolò Crespi, Michele Saulle

Post Produzione: Frame by Frame

Marco Lombardi

Proger: una campagna pubblicitaria “da favola” per celebrare 50 anni di ingegneria“Proger è una società di ingegneria multidisciplinare che ha saputo rinnovarsi, crescere e ampliare gli orizzonti rimanendo fedele ai propri valori.” commenta l’Amministratore Delegato Marco Lombardi “Tradizione, Sostenibilità, Internazionalità, Eccellenza e Flessibilità sono i nostri cinque valori fondanti, i cinque pilastri che abbiamo deciso di comunicare attraverso questo spot che celebra l’italianità, la creatività e l’ingegno.”

Un mercato in continua evoluzione

Proger nasce 50 anni fa come società di ingegneria e nel corso degli anni ha saputo adattarsi ad un mercato in continua evoluzione, mantenendo sempre un trend di crescita. Una crescita che negli ultimi dieci anni ha avuto un ulteriore impulso grazie ad un assetto societario che si è consolidato intorno al Presidente Umberto Sgambati e all’AD Marco Lombardi, che sono anche gli azionisti di maggioranza dell’azienda e che hanno saputo costruire una squadra composta da centinaia di professionisti e manager di primissimo piano, a partire dai vicepresidenti Chicco Testa e Antonio Mastrapasqua.

Proger è riuscita a superare con disinvoltura anche la crisi Covid, mantenendo costante il proprio margine operativo e incrementando il proprio personale, malgrado sia andata incontro, come molti, ad una contrazione del fatturato. Un risultato frutto di una gestione oculata e di un’ottimizzazione di tutti processi produttivi, certificata anche dagli ottimi risultati ottenuti dall’azienda per quel che riguarda il rating finanziario ed ESG, relativo alla sostenibilità, che vedono Proger in fascia alta, in compagnia di poco più del 10% delle migliori aziende italiane.

La sicurezza delle infrastrutture

Proger dal 2018 è in prima fila nel settore della sicurezza delle infrastrutture, con numerosi incarichi di sorveglianza, verifica e assessment delle opere autostradali, che ad oggi hanno coinvolto 250 professionisti in oltre 60 mila ispezioni su 2.000 ponti, 2.000 cavalcavia e 600 gallerie su tutto il territorio nazionale, oltre a circa 10.000 km di barriere di sicurezza.

Proger è anche impegnata nella progettazione di molte delle più ambiziose infrastrutture del Paese, a partire dalla linea ferroviaria Palermo-Catania-Messina e dall’autostrada Pedemontana Lombarda per arrivare alla recentissima aggiudicazione del progetto del primo Spazioporto del nostro Paese.

L’internazionalizzazione

All’estero Proger vanta numerose sedi in Africa, Medio Oriente e Asia Centrale, che seguono e gestiscono progetti in ambito civile, sanitario, ed energetico, sia da fonti tradizionali che rinnovabili. Tra questi spicca Riyadh Art, un programma pluriennale del valore di miliardi di dollari che, attraverso l’installazione di centinaia di opere d’arte contemporanea, mira a trasformare la capitale saudita in una galleria a cielo aperto e in una meta turistica di livello internazionale.

La presenza in televisione

Quindi Proger è sì ingegneria, ma anche persone, arte, valori, sostenibilità, tradizione e creatività. Nello spot Proger è impersonata da Luca Ward, che accende l’interesse e l’inventiva di una bellissima bambina, che rappresenta le nuove generazioni chiamate a rendere reale l’immaginazione, a “progettare il futuro”, facendo prendere vita ai progetti dell’azienda e facendoli volare nei meravigliosi ambienti del palazzo cinquecentesco.
Abbiamo così scoperto un mondo incredibile e complesso che, parafrasando Bukowski, solo una storia fantastica poteva descrivere in modo semplice.

Proger: una campagna pubblicitaria “da favola” per celebrare 50 anni di ingegneria

Sito web: https://www.proger.it/ 

Paolo Brambilla

Scritto da Paolo Brambilla

Paolo Brambilla, bocconiano, ha seguito il mondo economico-finanziario per molti anni. Scrive di finanza, cultura e innovazione digitale su varie testate. E' direttore responsabile di Investopro.com e dirige l’Agenzia di stampa Trendiest Media www.trendiest-news.com. E' editor in chief di www.assodigitale.it

Un labirinto fantastico

a WASTE of time XTRO