in

Ritratti di donne: Sabrina Terruso e la sua più grande passione

Ho trasformato una passione nel mio fantastico lavoro

La sua più grande passione

Salve Sabrina, mi parli un po’ di lei e di come è nata questa passione.

Ciao Ginevra, posso dire che questa passione è iniziata da quando frequentavo le scuole secondarie, ho iniziato a lavorare a 16 anni non pensando allo studio anche se francamente andando avanti con il tempo me ne sono pentita. Ho iniziato a lavorare in boutique molto belle in via Montenapoleone come Pucci e Franco, Aldo Coppola, saloni che mi hanno trasmesso a pieno questa passione e mi hanno insegnato bene il mestiere. Non che i piccoli negozi siano da meno ma insomma negli anni 80 si lavorava bene. Oggi sono qui con la mia boutique “l’Etoile”.

Lei ha notato dei cambiamenti di tendenza negli ultimi anni?

Negli ultimi anni? beh si certo ci sono stati dei cambiamenti. Non c’è più la richiesta comune del classico taglio carre’ ho la semplice piega e taglio come ai tempi della Barale. Possiamo dire che, notando le esigenze delle nostre clienti, c’è una costante ricerca di cose nuove come tagli scalati un po’ al Rod Stewart o capelli lunghi riprendendo un po’ lo stile Madonna, insomma si spazia molto non ci annoiamo.

Quindi possiamo dire che si è perlopiù alla ricerca della propria personalità.

Si esatto ognuno è alla ricerca del proprio stile e non me ne dispiaccio poiché questo permette anche noi di poter spaziare un po’.

L’influenza della pandemia

Questa comune richiesta di cambiamento è dettata anche dal fatto dell’attuale pandemia? cercando una rinascita, se cosi possiamo dire, partendo da un semplice cambio look?

Si assolutamente, voglia di cambiamento. Noi abbiamo riaperto il salone due settimane fa e le mie clienti richiedono la maggior parte nuovi tagli e nuovi colori.

Novità e tendenze 

Vedendo le richieste delle sue clienti cos’è che sta andando per la maggiore.

Tanti colori (risata), colori nuovi chiaramente non per noi. Molta richiesta di shatush. Sono tutti molto più estrosi, poi io lo sono di natura figuriamoci taglio i miei capelli frequentemente, mi piace il cambiamento. Essendo tutti chiusi in casa giustamente ricerchiamo “evasione” anche solo con una frangia diversa. Non a caso questa settimana ne abbiamo fatte molte alle nostre clienti.

Avete una linea di prodotti base che consigliate alla vostra clientela?

Si, noi utilizziamo molto i prodotti “Olaplex”. E’ un trattamento molecolare che serve proprio a pigmentare e curare cute radice e fusto del capello.  Abbiamo anche trattamenti “anti crespo” e altri a base di cheratina per allisciare i capelli. Il trattamento anti crespo sta andando molto devo dire. Pur essendo in questo periodo tutti un po’ restii a spendere qualcosa di più, devo ammettere che quando si tratta di capelli impazziscono tutti.

Dalle sue clienti, nota che la cura dei capelli oggigiorno è un po’ stata trascurata?

No, giusto pochi casi di ricrescita essendo mancate per un po’ ma davvero una piccola percentuale. Poi devo dire che nella zona in cui mi trovo, le mie clienti non hanno neanche lo shampoo in casa venendo a farsi la piega qui da me 2/3 volte alla settimana.

I problemi della chiusura

Come avete vissuto questo periodo di chiusura essendo comunque una delle poche attività nei primi momenti di riapertura a poter riprendere il lavoro.

Non abbiamo lavorato tantissimo con tutta onesta, infatti chiudevo il salone anche due volte alla settimana poiché non avendo appuntamenti preferivo concentrare le mie clienti in intere giornate piuttosto che ritrovarmi mezze giornate di vuoto.

Per quanto riguarda il personale? Ha riscontrato problemi magari dovendo effettuare dei tagli come purtroppo è accaduto in molti casi?

No no, ho gestito bene la situazione essendo comunque solo in due io e la mia assistente occupandosi lei del tecnico. In due è stato tutto più semplice seppur avendo un salone abbastanza grande. Alla fine con i quattro clienti alla volta a poter entrare in salone, abbiamo gestito il tutto con molta serenità rispettando anche le normative del governo.

Ed ora l’ingresso in zona gialla ha portato un “boom” di appuntamenti immagino.

Si si è stato un delirio, appuntamenti che riempiono le nostre giornate a pieno. Dalle 9 alle 19. Tutte le nostre clienti sono impazzite come le ho detto. Voglia di cambiamento anche da parte di chi tendeva a rimanere più basico e non osare.

Bene Sabrina  io la ringrazio per la disponibilità, la verrò a trovare con molto piacere e le auguro un grande in bocca a lupo.

La ringrazio, noi siamo qui che l’aspettiamo magari per una bella frangia (risata).

Ritratti di donne: Sabrina Terruso e la sua più grande passione

 

Ginevra Giacchini

Ginevra Giacchini

Scritto da Ginevra Giacchini

Nasce a Roma, il 13 di giugno sotto il segno dei gemelli.
Determinata, solare e comunicatrice da sempre sin dai tempi del liceo. Si laurea nel 2020 in economia indirizzo-gestione aziendale, presso l’ateneo romano LINK CAMPUS UNIVERSITY con una tesi di laurea in pianificazione marketing aziendale.
Dopo gli studi intraprende un’esperienza lavorativa in ambito cinematografico, affiancando in toto tutto il reparto regia del set, ed oggi è pronta con il suo estro a dare colore a delle pagine bianche.
Ama viaggiare, dipingere e suonare il piano sin dall’età di 8 anni. Secondo la sua ottica è un metodo terapeutico per scaricare tutto lo stress.
Caratteri particolari? altruista, caparbia e un po’ saccente.
Salve a tutti, io sono Ginevra Giacchini.

Checco Zalone e Helen Mirren insieme per il vaccino

Checco Zalone e Helen Mirren a sostegno del vaccino: ecco il nuovo singolo “La Vacinada”

“Consumazione Compresa” racconta la magia della notte