in

Sanremo Giovani, ecco i tre che canteranno con i Big

Sanremo Giovani ha finalmente il suo podio e Amadeus i suoi artisti che canteranno con i Big al Festival

Sanremo

Con l’avvicinarsi della messa in onda, la grande macchina di Sanremo è in fermento. Superati gli spoiler delle scorse settimane, il cast ufficiale è stato annunciato e la questione legata agli spazi pubblicitari, dopo il ritiro di TIM, non sembra preoccupare minimamente viale Mazzini. L’attenzione del pubblico e degli addetti ai lavori, ora, è concentrata sul debutto della nuova edizione della kermesse canora più famosa d’Italia. Una manifestazione che, contrariamente a quanto dichiarato all’inizio, vedrà un partecipante in più. E noi vi spieghiamo perché.

Sanremo Giovani, ecco i tre che canteranno con i Big
I vincitori della categoria “Giovani” di Sanremo – Fonte: Web

Tre, e non più due, i Giovani che andranno a Sanremo

Mercoledì sera, su Rai1 e in prima serata, è andato in onda l’appuntamento finale di Sanremo Giovani. Si è trattato di una puntata piuttosto particolare, nel corso della quale sono stati decretati i vincitori. A contendersi l’ambito titolo c’erano 12 cantanti, a 3 dei quali (per l’appunto, i vincitori) è stata concessa l’opportunità di esibirsi tra i Big direttamente dal teatro sanremese.

In principio, era previsto che solamente due delle nuove leve avrebbero varcato le porte dell’Ariston. Tuttavia, le cose siano cambiate e pare che ce ne sarà, dunque, una in più. Ciò significa, però, che anche il numero di artisti in gara al Festival subirà una variazione. Non 24 come si pensava, bensì 25! Ad eleggere i “fortunati” sono stati Amadeus e la Commissione, con una votazione al 50%. E la loro scelta è ricaduta su Yuman, Tananai e Matteo Romano. Sono loro i prescelti che affiancheranno i volti più noti del panorama discografico nostrano, rispettivamente, con i brani ‘Ora e qui’, ‘Sesso occasionale‘ e ‘Virale‘. 

Ma conosciamoli meglio. Yuman, classe ’95, nasce a Roma ed è riuscito ad accaparrarsi la prima posizione con il singolo “Mille Notti”. Tananai, invece, nome d’arte di Alberto Cotta Ramusino, è di origini milanesi e si è classificato con “Esagerata”. E infine Matteo Romano, diciottenne di Cuneo, è stato in grado di guadagnarsi un posto nella “rosa degli eletti” grazie a “Testa e croce”. 

Insomma, voci fresche, che non vedono l’ora di ritagliarsi il proprio spazio nel mondo della musica. 

E voi, che cosa ne pensate?

Avatar

Scritto da Diego Lanuto

Diego Lanuto, classe 1996, studente laureando in "Lingue, Culture, Letterature e Traduzione" presso l'Università di Roma 'La Sapienza', amante della scrittura e non solo. Appassionato di danza, lettura, cinema, spettacolo e tanto altro!

Romina Power attacca Selvaggia Lucarelli. Lei risponde

La meravigliosa voce di NOA