in

Simone Di Matteo contro un locale milanese: “Non andateci mai!”

Il giornalista ha raccontato della sua esperienza sul posto all’interno di un video diffuso sui suoi canali social ufficiali

Simone Di Matteo

Uno spiacevole episodio quello che avrebbe visto protagonista l’Irriverente Simone Di Matteo lo scorso sabato. Invitato ad una festa privata presso un locale milanese della zona dei Navigli, infatti, il giornalista ed opinionista si era ritrovato in compagnia di alcuni amici per celebrare il conseguimento della laurea di uno degli stessi, ma si sarebbe visto costretto ad abbandonare la serata ben prima del previsto. La causa, come raccontato da lui stesso all’interno di un video diffuso sui suoi canali social ufficiali, sarebbe da imputare ad un presunto comportamento sgradevole e ad un trattamento indecoroso ricevuto dal personale dell’esercizio di cui era in quel momento ospite e cliente. 

La “denuncia social” di Simone Di Matteo

Noto al grande pubblico per essere una voce perennemente fuori dal coro e una persona che non ha alcun timore di esporsi laddove si rende necessario, Di Matteo ha fatto nuovamente parlare di sé, ma questa volta per via di un fatto verificatosi lontano dalle telecamere e dalla carta stampata sulla quale abbiamo imparato a conoscerlo. Stando a quanto dichiarato dal diretto interessato, in particolare, quello che sarebbe dovuto essere un piacevole momento di convivialità informale si sarebbe trasformato in una situazione di disagio in seguito ad un atteggiamento che in molti riterrebbero poco consono per gli addetti ai lavori di una struttura rientrante nell’ambito della ristorazione, tanto da spingerlo ad andar via in anticipo e a denunciare pubblicamente l’accaduto sui social media. 

Vi racconto una cosa […] – esordisce nella clip pubblicata sul suo profilo Tik Tok (potete recuperarla QUI) – Questa sera vengo invitato, per mia sfortuna […] ad una cena di laurea, zona Navigli, ristorante Bischeri Milano. Non andateci mai, mai, mai! Anzi, evitatelo come la peste. Intanto, un trattamento pessimo agli ospiti. Come arrivo, una sottospecie di essere umano mi chiede: ‘Hai pagato la tua quota per sederti al tavolo?’. Al di là [del fatto, ndr.] che ero invitato, fammi entrare e sedere, poi mi spieghi come funziona. Veramente dei modi primitivi. Posate sporche, sporchissime. Cibo pessimo. trattamento pessimo. Io sono scappato via prima della torta e mi dispiace perché non go potuto festeggiare Samuele [un amico, ndr.]. […] Sono sciocco-basito. Il presentatore sembrava fosse uscito da un circo, i camerieri che ci trattavano in modo osceno, come non va trattato un cliente che siede ad un tavolo di un ristorante. […] Capisco solo ora perché ti chiedano i soldi prima della cena, perché chiunque con un minimo di cervello si alzerebbe da lì e andrebbe via senza pagare. Per di più, messi su un soppalco non a norma. Eravamo in 50/60 persone. […] Sono terrorizzato, non so se mi si legge in viso. Un’esperienza traumatica, degna dei peggiori film horror. Quindi, vi dico, se siete in zona navigli, non ci passate. Se dovete festeggiare una laurea, non andate lì. Ovunque, ma non lì ragazzi. Tanto vi dovevo, io vi ho avvisato“. 

Per di più, secondo quel che ci ha personalmente riferito Di Matteo dopo averlo raggiunto telefonicamente per saperne di più a riguardo, la cosa avrebbe avuto addirittura un seguito sotto forma di scambio di messaggi privati tra lui e il dj della serata in questione. “Ti aspettavi di essere al mouline rouge?” gli avrebbe scritto quest’ultimo, una domanda sarcastica a cui Di Matteo avrebbe risposto: “No, assolutamente, ma nemmeno nei bassi fondi di Caracas“. 

Che dire, un’esperienza decisamente non confortevole. Al momento non sappiamo se la conversazione ha avuto un seguito, se la direzione deciderà di rispondere alla denuncia social o se si sia trattato semplicemente di un malinteso tra le parti. Quel che è certo, però, è che qualora il racconto trovasse un effettivo riscontro, potrebbero essere la spia di una situazione a dir poco grave. 

Redazione

Scritto da Redazione

La redazione di VanityClass.

Terre D'Oltrepò

Terre d’Oltrepò al Vinitaly. L’importanza del mercato del vino

A Milano arriva Monsieur Matteo Sorbellini con Vip Room Riccione