in

Super Green Pass e non vaccinati. Cosa cambia dal 6 dicembre!

Il Governo ha varato le nuove restrizioni, che entreranno in vigore a partire dal 6 dicembre e resteranno valide fino al 15 gennaio 2022, salvo ulteriori proroghe!

Con l’inasprirsi dell’emergenza pandemica da Coronavirus, i Governi di tutto il mondo stanno correndo ai ripari. L’aumentare dei contagi e l’avvicinarsi delle festività natalizie, infatti, hanno spinto i politici a varare norme restrittive sempre più stringenti. E così, se in Austria il premier ha scelto la linea di un lockdown riservato ai soli non vaccinati, in Italia il Consiglio dei Ministri ha deciso di apportare delle modifiche alla Certificazione Verde. A partire dal 6 dicembre entrerà in vigore il Super Green Pass e metterà dei paletti molto rigidi a chi non lo possiede, in altre parole, a coloro che non si sono ancora sottoposti all’inoculazione del siero. 

Super Green Pass e non vaccinati. Cosa cambia dal 6 dicembre!
Fonte: Web

Super Green Pass: ecco le nuove regole punto per punto

La campagna vaccinale sta facendo il suo corso. Tuttavia, tra no-vax, no-pass e complottisti, un numero notevole di cittadini si è rifiutato di ricevere le proprie dosi. Ed è proprio per questo che l’esecutivo ha optato per una linea più dura. Le nuove restrizioni resteranno valide fino al 15 gennaio 2022, salvo ulteriori proroghe, e prevedono grandi cambiamenti. 

Difatti: 

  • Il super certificato verde si otterrà SOLO a seguito della vaccinazione contro il Covid-19 o della guarigione dal virus. Pertanto, non sarà più sufficiente sottoporsi ad un tampone (antigenico o molecolare).
  • Al momento, quindi, chi ha ricevuto solamente DUE DOSI (o ha un attestato di guarigione dalla malattia) potrà usufruire delle prerogative concesse ai possessori di Super Green Pass, avendo completato il ciclo di vaccinazione primario. 
  • (*) A chi non possiederà il Super Green Pass/non vaccinato sarà precluso l’accesso a bar e ristoranti al chiuso, mense, feste, spettacoli, cerimonie pubbliche e discoteche. A ciò, inoltre, si aggiunge l’impossibilità di prendere parte ad eventi sportivi, ergo è fatto divieto di entrare anche negli stadi.
  • (*) Lo stesso vale per le strutture alberghiere, gli spogliatoi delle palestre, piscine, centri sportivi/benessere, trasporto ferroviario regionale, treni ad alta velocità, aerei e trasporto pubblico locale (bus, tram, metropolitane). In alternativa, e solamente in questi casi, è necessario presentare un tampone negativo. 
  • Nei ristoranti degli alberghi è sufficiente il Green Pass Base (ottenuto con tampone negativo), ma soltanto per i clienti della struttura
  • I non vaccinati potranno andare a lavoro, ma solamente a condizione che risultino negativi al tampone (pena sanzioni amministrative che vanno da 600 a 1.500 euro, con eventuale sospensione dal lavoro e stop agli stipendi).

Più nello specifico, per quel che riguarda i colori: 

  • In zona bianca, gialla e arancione, ai vaccinati/possessori di Super Green Pass non saranno imposte limitazioni, mentre ai non vaccinati sì (*). Non ci saranno dunque chiusure generali. Al contrario, in zona rossa le restrizioni varranno per chiunque.
  • Se ci si trova in zona gialla o arancione, poi, gli spostamenti fino ad oggi vietati sono consentiti esclusivamente ai soggetti in possesso della certificazione verde rafforzata.
  • In zona bianca e gialla per l’accesso agli impianti di sci serve il semplice green pass. In zona arancione solo chi ha il super green pass, mentre in zona rossa gli impianti sono chiusi.
  • Non c’è obbligo di uso della mascherina all’aperto in zona bianca (a meno che non ci siano assembramenti). Diventa obbligatoria all’aperto e al chiuso in zona gialla, arancione e rossa

Per di più, a dispetto di quanto si vociferava, la validità dei tamponi è rimasta invariata

  • 48h per gli antigenici.
  • 72h per i molecolari,

mentre il periodo di valenza del Green Pass è stato ridotto da 12 a 9 mesi e quello degli attestati di guarigione resta di 6 mesi

Infine, dal primo dicembre sarà possibile per tutti gli over 18 accedere alla terza dose di vaccino (dopo 5 mesi dalla seconda), grazie alla quale si potrà scaricare un’ulteriore certificazione. 

Avatar

Scritto da Diego Lanuto

Diego Lanuto, classe 1996, studente laureando in "Lingue, Culture, Letterature e Traduzione" presso l'Università di Roma 'La Sapienza', amante della scrittura e non solo. Appassionato di danza, lettura, cinema, spettacolo e tanto altro!

The Voice Senior

Gli esclusi

Gli esclusi, regia di John Cassavetes (1963) | Cinema Sommerso