in

Il 2022 è un anno sfortunato per le Borse di tutto il mondo

L’andamento dei mercati finanziari dopo l’inizio del conflitto tra Russia e Ucraina è stato molto deludente

Il 2022

L’andamento dei mercati finanziari dopo l’inizio del conflitto tra Russia e Ucraina è stato molto deludente, anzi parecchio negativo. Azioni e obbligazioni hanno perso valore in modo significativo e imprevedibile. Nel senso che le teorie economiche che tutti noi abbiamo studiato negli anni dell’università sono basate sul concetto che azioni e obbligazioni si muovono in senso inverso, ovvero se le azioni hanno forti cali, in genere il mercato obbligazionario si rafforza, e viceversa.

Ma nei primi mesi del 2022 non è stato così; azioni e obbligazioni hanno nel complesso perso molto.

Fortunatamente possiamo ancora contare sul fatto che se i mercati finanziari sono pur soggetti ad alti e bassi nel breve periodo (e ora appunto soffrono in modo elevato) sul lungo termine i risparmi in genere sono maggiormente tutelati e le oscillazioni si ammorbidiscono. Speriamo dunque che anche questa teoria, sempre verificata in passato, non cambi all’improvviso proprio nei prossimi anni.

L’inflazione

Del resto ricordiamoci che l’inflazione ha ripreso a galoppare e se non vogliamo che riesca ad erodere il nostro potere d’acquisto, occorre per forza in qualche modo investire nei mercati finanziari o simili. Buona cosa sarebbe rivolgersi a un Consulente Finanziario indipendente: il costo spesso viene compensato dalle migliori performances delle scelte effettuate.

In ogni caso è importante informarsi: l’economia è una cosa seria, va compresa e monitorata con regolarità.

Il 2022 non promette bene

La guerra in corso ai confini dell’Europa ha già fatto grandi danni; vediamo come è andata la quotazione di qualche famosa società quotata dall’inizio del 2022 (fonte: Finanza Semplice Alfonso Selva – dati al 07-05-22)

NETFLIX. Da inizio anno ha perso il 69,71%

META-FACEBOOK. Da inizio anno ha perso il 39,81%

TESLA. Da inizio anno ha perso il 27,85%

AMAZON. Da inizio anno ha perso il 32,65%

ZOOM. Da inizio anno ha perso il 47,69%

Queste azioni di società straconosciute nel 2020 e nel 2021 avevano guadagnato tanto, molto di più dei Fondi Comuni d’Investimento che investono nei mercati tecnologici dove queste azioni sono quotate. Ma se guardare ai rendimenti del passato può essere utile, non deve però trasformarsi in un errore, ovvero pensare che i risultati possano sempre ripetersi. Infatti nel 2022 è arrivato il momento in cui chi aveva comprato questi titoli guardando ai rendimenti passati, ha subito una larghissima perdita.

Il 2022. Gli indici dei mercati azionari mondiali

Guardando ai principali indici dei mercati azionari mondiali nel 2022 da inizio gennaio ad oggi, forse sarebbe stato meglio non scegliere singole azioni, ma un mercato azionario nel suo complesso. Con l’indice FTSE 100 della borsa di Londra da inizio anno ad esempio si sarebbe perso solo il 0,05%.

Ma già con il DOW JONES della borsa di New York da inizio anno si sarebbe perso il 9,46% e con S&P500 delle migliori 500 azioni quotate alla borsa di New York si sarebbe perso il 13,49%.

Insomma il 2022 è un anno sfortunato.

Paolo Brambilla

Scritto da Paolo Brambilla

Paolo Brambilla, bocconiano, ha seguito il mondo economico-finanziario per molti anni. Scrive di finanza, cultura e innovazione digitale su varie testate. E' direttore responsabile di Investopro.com e dirige l’Agenzia di stampa Trendiest Media www.trendiest-news.com. E' editor in chief di www.assodigitale.it

Biorivitalizzazione

Biorivitalizzazione, il progetto di bellezza medica da Dueeffe Medical

Klaudia Pepa: da “Amici” di Maria De Filippi all’Eurovision Song Contest | Intervista