in

La contemporaneità dello stile Midali

MuseAl Museo della Scienza e della Tecnica Il brand prosegue nell’esplorazione dell’universo femminile

La contemporaneità dello stile Midali

La contemporaneità dello stile MidaliMartedì 20 febbraio Martino Midali ha presentato una collezione interpretata da modelle e da donne comuni che, nella contemporaneità dello stile Midali, ritrovano la loro essenza

La contemporaneità dello stile MidaliL’essenza femminile è un concentrato di stile sfaccettato e versatile nel quale ogni donna si riconosce e ritrova il suo dna.

La contemporaneità dello stile MidaliLontano dai compromessi e fedele a un unico credo, l’autenticità.

Martino Midali ha tradotto questa visione in una moda inclusiva e democratica, pensata per tutte le donne che indossano le sue creazioni disegnate come un manifesto, su di loro e per loro.

Esattamente come nella collezione FW24 protagonista della passerella di Milano Moda Donna, interpretata non solo da modelle ma, come di consueto, anche da 6 donne comuni

Tutte diverse ma tutte unite dalla scelta di vestire Martino Midali nel loro quotidiano.

Gli anni 70 racchiusi in un cappotto.

Nasce dal capospalla- signature di Midali- un viaggio tra suggestioni creative le cui forme e colori diventano stile tout court ed esplorano le linee fino a portarle a una deriva over

E’ quella più affine al mondo del brand.

Così cappotti come soprabiti flirtano con le silhouette – più scivolate e morbide accanto ad altre più slim e cinturate che accompagnano il corpo

Si incantano con texture tartan che addolciscono il design più rigoroso

Sono sfacciatamente Seventies nel rosso squillante, e decisamente sofisticati grazie ai dettagli delle texture.

Il fascino irresistibile dell’essenziale firmato Midali si ferma sulla maglieria, che si riappropria di forme morbide e scivolate, incantandosi con il layering di strati morbidi e scambiabili tra di loro,

E si apre a nuove identità, come nella combo giacca e gonna scampanata.

La contemporaneità dello stile MidaliFluidità è la direzione anche materica del jersey e delle sue pesantezze, della lana cotta, del tessuto spettinato e del denim oltre che della pelliccia colorata.

La palette è gentile e avvolgente e sceglie il carta da zucchero e il grigio, il black&white rigato, il ciliegia fruttato, il rosso e il nero, il panna delicato.
 
La contemporaneità dello stile MidaliUn racconto tutto al femminile in cui l’anima stessa è data dalle donne che, vestendo Martino Midali, hanno scritto un capitolo della loro storia personale.

A cominciare dalla vulcanica Gisella Borioli che ha fatto dell’arte il centro della sua vita e di quello che indossa

Da Chiara Ferella Falda la cui creatività senza confini si ritrova esattamente nei capi ricercati del suo quotidiano.

La contemporaneità dello stile MidaliLa passione è il motore dell’esistenza di Danila Torcoli che si è reinventata atleta aerea privilegiando la morbidezza del brand

Non manca Barbara Cardamone, designer di preziosi gioielli, testimoni di una femminilità̀ consapevole del presente ma affascinata dal passato

E’ racchiusa da pezzi speciali che esaltano le imperfezioni quale prova dell’unicità della materia e di una fattura interamente hand made.

Giovanna Bianchi, poi, asseconda il suo spirito da viaggiatrice nelle sfumature di quello che indossa 

E c’è il gusto per il design di Elisabetta Negri D’Oleggio che si riconosce nelle linee definite delle proposte del brand.

La collezione FW24 di Martino Midali è poi resa unica dai cappelli firmati Alessandro Finessi

Sono pezzi unici creati con le stesse texture dei capi in passerella e nati all’insegna di quei concetti di artigianalità, sartorialità ed esclusività che hanno permesso al creativo di imporre la sua arte.

Francesca Lovatelli Caetani

Scritto da Francesca Lovatelli Caetani

L'autore non ha ancora aggiornato la sua biografia.

Jalisse

Jalisse, il nuovo singolo in gara a “Una voce per San Marino”

Il team Avellino vince i campionati della cucina italiana