in ,

La Cultura è di Casa

A Cureggio le iniziative nel centro storico

La Cultura è di CasaLA CULTURA È DI CASA è un progetto dell’Associazione Con Te di Cureggio.

Avviato grazie alla collaborazione con il Comune e con le Associazioni del territorio.

Attraverso la promozione di esperienze culturali si coinvolgono i cittadini nella partecipazione attiva alla vita comunitaria.

E anche concerti, momenti ricreativi, attività di valorizzazione dei prodotti locali, mostre.

Ma anche iniziative educative per bambini, giovani, adulti e anziani.

Cureggio ospiterà le iniziative nel centro storico.

La Cultura è di CasaDall’antica Pieve, al Battistero e alla Casa della Torre, con TAM e Biblioteca, in Piazza Giovanni XXIII, dalla Casa Tacchelli, in via De Amicis, all’Oratorio di San Rocco.

E sono stati programmati eventi estivi per tutti.

Ma a dire il vero si procederà con percorsi didattici.

La Cultura è di CasaIl progetto

E’ frutto di un bando 2020 a cui l’associazione ha partecipato con il contributo del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, in collaborazione con la Regione Piemonte.

Ma, oltre al Comune di Cureggio, ATL Novara, CISS Borgomanero, CST Novara e Vco, e la Parrocchia di Cureggio, con l’Oratorio, sono tante le Associazioni coinvolte.

La Cultura è di CasaInfatti gli eventi correlati per il mese di agosto saranno:

“ARTE, CIVILTA’ e SACRO per Abitare la Terra”-Rassegna d’arte sacra contemporanea
sino al 29 agosto 2021-Cureggio (NO) Piemonte

Parrocchiale Maria Vergine Assunta

Battistero di San Giovanni Battista Chiesa di San Rocco

Tre le chiese, San Bernardo, San Pietro, Madonna della neve, e TAM Spazio multimediale del Tardo Antico Medioevo novarese

La Cultura è di CasaTantissimi gli artisti partecipanti

NINA PALEY

SILVIA VENUTI

MARIA BONADUCE

ILARIA FORLINI

DEBORA FELLA

CLARA BRASCA

GRAZIA SIMEONE

SILVANA MARRA

DANIELA GRIFONI

MARINA CACCIA

CARLO IACOMUCCI

WILLIAM XERRA

NICOLA LIBERATORE

ENRICO DEL ROSSO

STEFANO PIZZI,

AOLO SCIRPA

ANTONIO SPANEDDA

FILIPPO ROSSI

MAURO DE CARLI

GIOVANNI MORGESE

LUIGI SERGI

GABRIELE DI MAULO

FEDERICO COZZUCOLI

TARSHITO

BIOS VINCENT

PIERANGELO BERTOLO

FLORIANO CATANZARO

PIETRO CIRILLO

MASSIMO MAGISTRINI.

La Cultura è di CasaRappresentare l’irrappresentabile attraverso i linguaggi della contemporaneità.

E’ questa la sfida del nuovo percorso che abbiamo intrapreso in questo particolare momento storico, con la volontà di cercare risposte al divenire della storia.

Ma anche itinerario nel divino, perchè le opere degli artisti sono diverse tra loro, ma unite da un unico scopo.

E in più rendere coloro che guardano partecipi del loro universo sensibile e spirituale, lasciando loro la libertà di emozionarsi e interpretare il creato nella sua interezza. (Federica Mingozzi).

La Cultura è di Casa Grazie anche alla collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Brera, si aggiunge un ulteriore tassello.

L’esperienza espressiva esce, qui, dal contesto privato dell’artista, per articolarsi all’interno di una fruizione allargata e sfaccettata delle opere d’arte.

La Cultura è di CasaIn aggiunta a questo, la rassegna è Patrocinata dalla Diocesi di Novara, Ufficio beni Culturali e dall’ex Dipartimento dell’Accademia di Belle Arti Brera di Milano.

La Cultura è di CasaAlcune foto dell’inaugurazione della rassegna presso il Battistero

Per di più, gli eventi collaterali saranno:

domenica 22 agosto 2021 alle ore 15.30-VISITA GUIDATA alle chiese di Cureggio con la Prof.ssa Federica Mingozzi

domenica 29 agosto 2021 dalle ore 16.30-PERFORMANCE “litaniae pro sanctitate Aloisii Buñuel” dell’artista FEDERICO COZZUCOLI

L’artista di origini siciliane materializzerà quattro QR on line in formelle di ceramica di formato 20×20.

Domenica 29 agosto sarà in pellegrinaggio a piedi sull’esempio di San Rocco (il santo invocato durante le pesti), e farà tappa nelle chiese cureggesi.

ESPERIENZA CON LA CUCINA GOURMET DEL TERRITORIO NEI RISTORANTI CONVENZIONATI

Dal 15 al 29 agosto, la Condotta Slow Food Colline Novaresi ha segnalato alcuni produttori dell’Alto Piemonte ai ristoratori convenzionati della manifestazione

CIBO CARTE ARTE

Ha l’obiettivo di creare nuove proposte di cucina Gourmet del territorio e difendere la diversità biologica e culturale.

Sviluppare le filiere locali e virtuose del cibo, con particolare attenzione verso adulti e giovani.

Per il periodo sino al 29 agosto, sarà possibile usufruire di una scontistica presso L’Anfora, Mari e monti, Pizza in piazza, a Cureggio, e Jacovino a Borgomanero.

La Cultura è di CasaAPERTURA MUSEO TAM, SPAZIO MULTIMEDIALE SUL TARDO ANTICO E MEDIOEVO NOVARESE, Piazza Cesare Battisti 11, Cureggio

Nel TAM la tecnologia si lega alla storia, in un viaggio nei luoghi e con i personaggi che hanno abitato il territorio.

Tre accompagnatori “speciali” legati alla storia di Cureggio guideranno nel TAM Trivia Game, gioco a quiz online gratuito, prima della visita al centro multimediale.

Aperture ordinarie:

domeniche 22

29 agosto dalle 10-12

Ma non mancano quelle straordinarie, come domenica 22 agosto anche dalle ore 14.30 alle ore 15,30

domenica 29 agosto dalle 18 alle 19.

La Cultura è di CasaATTIVITA RICREATIVE

domenica 22 agosto: punto di ritrovo Casa Tacchelli Cureggio-CIBO CARTE ARTE + ARCHEOLOGIA

CIBO CARTE ARTE +ARCHEOLOGIA avrà modalità esclusive.

La Cucina Gourmet del territorio, in collaborazione con il presidio Slow Food Colline Novaresi.

Appuntamento ludico, con il Torneo di Burraco a coppie e un Montepremi di 2000 € in opere d’arte.

E appuntamenti culturali con visite guidate al TAM e alla rassegna espositiva “Arte Civiltà e Sacro per abitare la Terra” con maestri nazionali e internazionali.

E anche un’emozionante esperienza immersi nell’archeologia attraverso filmati, audio, riprese da droni e modelli architettonici 3D.

Ma anche domenica 29 agosto ci sarà il torneo di calcio Balilla e i giochi per bambini e ragazzi

https://www.comune.cureggio.no.it

 

Redazione

Scritto da Redazione

La redazione di VanityClass.

carne sintetica vetrino laboratorio

Nuove frontiere: mangeremo carne sintetica

Ciro Immobile tra Capri e Positano