in , ,

Luca Daffrè: È lui la vera rivelazione dell’Isola dei Famosi

Entrato in corsa quando sembrava che i giochi fossero fatti, Luca Daffrè ha saputo ingentilire con il suo Savoi Fair L’Isola dei Famosi, e ha conquistato il pubblico che lo ha voluto sul podio

Luca daffrè

Essere il numero due, vuol dire aver conquistato il cuore del pubblico. Per Luca Daffrè, che ieri sera è arrivato in finalissima a L’Isola dei Famosi (vinta da Nicola Vaporidis), la soddisfazione è tanta.

Luca Daffrè: È lui la vera rivelazione dell'Isola dei Famosi

Il suo ingresso nel programma, rispetto alla partenza, non gli assicurava per forza il podio. Anzi, rispetto ad altri concorrenti lui partiva svantaggiato. Eppure il suo carattere, la sua bellezza, il suo altruismo hanno conquistato il pubblico televisivo. E oggi Luca ne ha potuto raccogliere i frutti.

Un passato da modello, e una sporadica apparizione televisiva, caratterizzano questo giovane talento, che ha dimostrato quanto si possa farsi amare e benvolere senza tattiche, senza strategie, senza gesti eclatanti.

Il suo percorso è stato ricco di avventure ed aneddoti interessati, ed è stato uno dei pochi a non cedere al fascino della love story a tutti i costi per far breccia nel cuore dei telespettatori. Lui no, pur potendo. E tutti, quando è sbarcato in Honduras, l’avevo pensato. E qualcuno sperato.

Ma Luca Daff ha dimostrato che in tv vince l’educazione, vince il saper stare con il prossimo, non fare della lamentela facile un’abitudine. Ecco perché è riuscito a battere perfino un pezzo da novanta (sull’Isola dei Famosi), come Carmen Di Pietro (arrivata terza).

Luca Daffrè: È lui la vera rivelazione dell'Isola dei Famosi

Ecco, tutto questo è stato possibile mantenendo sempre la propria personalità, senza farla cambiare a favore di telecamera. E il suo futuro è certamente caratterizzato da ulteriori successi.

Arrivare secondi spesso è addirittura vantaggioso, come era successo nel 2003 a Giada de Blanck (che riscosse più successo del primo classificato Walter Nudo), o a Simone Susinna nel 2016 (oggi è un divo internazionale rispetto a colui che vinse, ovvero Raz Degan), o anche Belen Rodriguez che nel 2008 divenne una diva (ottenendo molta più visibilità della vincitrice Wladimir Luxuria).

Può essere di auspicio questo secondo posto per Luca Daffrè, il cui personaggio dopo questa esperienza è abbonato ad altre grandissime soddisfazioni e risultati.

Redazione

Scritto da Redazione

La redazione di VanityClass.

È colpa mia di Domenico Wanderlingh

Grande successo per la Portugal Home Week