in

“Prigioniero della seconda strada”a Pietrasanta il 4 maggio

Intervista a Enzo Torre, ideatore e promotore della compagnia teatrale I MattAttori

“Prigioniero della seconda strada” la commedia di Neil Simon in scena al teatro comunale di Pietrasanta il 4 maggio

Intervista a Enzo Torre, ideatore e promotore della compagnia teatrale I MattAttori

I MattAttori sono una compagnia teatrale amatoriale esordiente nel panorama teatrale versiliese. Quando e come è nata la compagnia?

La compagnia è nata solo 4 mesi fa, a inizio gennaio di quest’anno. Da un paio di anni passo la maggior parte del mio tempo a Forte dei Marmi e quindi ho voluto ricostituire in Versilia quanto avevo già fatto 8 anni fa a Milano, la mia città di residenza, dove avevo appunto costituito la compagnia amatoriale dei Fuori di Rotella, con la quale avevo rappresentato negli anni 2 commedie. Ho parlato di questo mio progetto con Bruno Ulisse Viviani, presidente del Rotary Club Viareggio Versilia, di cui faccio parte. Gli ho proposto di portare in scena una commedia brillante per raccogliere fondi da devolvere in beneficienza ai progetti di servizio del club e ho trovato in lui, fin da subito, un sostenitore entusiasta di questa iniziativa.

I MattAttori è il nome di questa compagnia: Fuori di Rotella quello di Milano. Perché questo denominatore comune della follia?

Perché per fare teatro amatoriale devi per forza essere un po’ pazzo, sacrifici tanti, soddisfazioni poche, e poi se pretendi anche di organizzare uno spettacolo in un grande teatro e magari di riempirlo pure, con un pubblico pagante, allora devi essere proprio matto del tutto.

Hai parlato di progetti di servizio del tuo club. A chi andrà il ricavato dello spettacolo?

Al progetto PRAMA , acronimo per Prato Attività Motoria Adattata che si propone di ristrutturare a Prato uno spazio da dedicare ad attività ludico formative rivolte a bambini e ragazzi, disabili e normodotati con l’abbattimento di qualsiasi barriera, materiale e psicologica, all’insegna della più totale inclusività.

Ci sono altri soci del tuo club all’interno della compagnia teatrale?

Al momento, purtroppo, io sono il solo e unico a farne parte. Gli altri infatti sono tutti attori amatoriali, non rotariani, che ho individuato sul territorio versiliese, tra quelli più esperti. In questa commedia però, perlomeno, ci sono 3 soci che hanno prestato la loro voce per interventi fuori campo. Spero proprio che l’anno prossimo si decidano a metterci, oltre la voce, anche la faccia! E ovviamente che si faccia avanti anche qualcun altro, meglio se po’ pazzo come noi!

Prigioniero della seconda strada

Ci puoi dire qualcosa sul Prigioniero della seconda strada, la commedia di Neil Simon che porterete in scena al teatro comunale di Pietrasanta il 4 maggio?

Lo spettacolo è ambientato in una New York sempre affascinante ma tempo stresso inquietante e narra la storia di una coppia di newyorkesi, tra i deliri complottisti e gli sbalzi d’umore del marito sessantenne, depresso per la perdita del posto di lavoro, e la pazienza, non proprio senza fine, della moglie che, nel tentativo di aiutarlo, lo fa innervosire ancor più. Per non parlare poi dei rapporti tesi della coppia con i vicini di casa, rumorosi e insofferenti e dei continui conflitti tra fratelli coltelli e tra cognate, autentiche parenti serpenti.

La commedia, scritta negli anni ’70 ma di straordinaria attualità anche ai giorni nostri, si regge su un ritmo serrato e dialoghi incalzanti, sempre conditi dalla tipica ironia del commediografo americano che genera effetti comici a tratti irresistibili.

Progetti per il futuro?

Sicuramente mi piacerebbe che questa commedia potesse essere replicata nei prossimi mesi in altre località limitrofe, magari con la collaborazione organizzativa di qualche Rotary Club della zona, sempre ovviamente con l’intento di raccogliere fondi per beneficienza. E poi sarei veramente felice se il presidente incoming del mio club, e quello successivo, decidessero anch’essi di pianificare nel loro anno di presidenza un nuovo spettacolo teatrale, con lo stesso obiettivo. Noi siamo pronti!

"Prigioniero della seconda strada"a Pietrasanta il 4 maggio

Prigioniero della seconda strada. A Pietrasanta il 4 maggio

Per assistere allo spettacolo è obbligatoria la prenotazione ad offerta. La prenotazione dovrà essere effettuata utilizzando il questionario on-line via Internet, all’ indirizzo http://prenota.rcvv.it; al fine di semplificare le operazioni di pagamento è disponibile la modalità con carta di credito tramite Paypal. L’INTERO INCASSO sarà devoluto al finanziamento del progetto PRAMA: tutti i costi di organizzazione dell’ evento sono sostenuti dal Rotary Club Viareggio Versilia, pertanto ogni Euro donato sarà devoluto al progetto PRAMA !

In alternativa telefonare ai numeri 335 6125762 oppure 389 4375875

Paolo Brambilla

Scritto da Paolo Brambilla

Paolo Brambilla, bocconiano, ha seguito il mondo economico-finanziario per molti anni. Scrive di finanza, cultura e innovazione digitale su varie testate. E' direttore responsabile di Investopro.com e dirige l’Agenzia di stampa Trendiest Media www.trendiest-news.com. E' editor in chief di www.assodigitale.it

“IO, LEONARDO”: la firma di Leonardo Da Vinci è da oggi un marchio registrato.

Fitness

Fitness 4.0: i personal trainer come gli chef stellati