in

Covid-19, ecco le nuove regole in vigore dal 1 maggio

Covid

Dal primo maggio scattano nuove regole anti-Covid e le misure che ci hanno accompagnato per tanto tempo vengono drasticamente ridotte.

Green Pass, ecco come cambiano le misure anti-Covid

Il green pass non è più necessario per accedere ai luoghi di lavoro nè per il tempo libero. Non sarà più richiesto per l’ingresso a cinema, teatri, locali di vario tipo, inclusi bar e ristoranti al chiuso, né per i mezzi di trasporto. Non viene richiesto neanche per piscine e palestre al chiuso, stadi e palazzetti dello sport. Il green pass rafforzato è necessario però per accedere negli ospedali e nelle RSA fino al 31 dicembre.

Per chi viaggia all’estero, inoltre, è bene ricordare che le regole variano a secondo del Paese. In linea di massima, sebbene non ovunque, possiamo dire che il green pass base continua ad essere necessario per l’ingresso nei paesi dell’ Unione Europea. Per l’Italia, il Ministero della Salute italiano ha prorogato fino al 31 maggio 2022 queste misure per chi arriva in Italia o rientra in Italia dall’estero.

Mascherine

Per quanto riguarda le mascherine, bisognerà tenerle a portata di mano, infatti fino al 15 giugno è obbligatoria la mascherina FFP2 su tutti i mezzi di trasporto locali e a lunga percorrenza, compresi navi e aerei. Fino a fine maggio sono obbligatorie le mascherine FFP2 per l’ingresso al cinema, teatro e tutti i tipi di spettacoli al chiuso e palazzetti dello sport, negli ospedali e nelle RSA. Non più necessaria nei negozi, bar ristoranti anche al chiuso, poste, banche , musei, discoteche e stadi. Viene però fortemente raccomandata in tutte quelle situazioni in cui la distanza interpersonale non è garantita.

Per quanto riguarda la scuola la mascherina chirurgica sarà obbligatoria sino alla fine dell’anno scolastico.

Sui luoghi di lavoro, come abbiamo detto, la mascherina non è più obbligatoria, salvo che nel settore privato dove l’utilizzo è a discrezione del datore di lavoro.

Per quanto riguarda gli uffici pubblici si raccomanda l’uso di mascherine FFP2 per il personale a contatto con il pubblico e in tutte quelle situazioni lavorative dove gli spazi sono minimi e non viene garantito il distanziamento ( circolare del ministro Renato Brunetta ).

Obbligo vaccinale per over 50 e categorie di settore

L’obbligo vaccinale, infine, rimane fino al 15 giugno per insegnanti, personale scolastico, forze dell’ordine e tutti i cittadini con età superiore ai 50 anni. In caso contrario previste multe da 100 euro.

Per medici, infermieri, personale sanitario e personale RSA, l’obbligo vaccinale rimane valisdo sino al 31 dicembre 2022.

Epic Games arriva a Scuola Futuro Lavoro

Francesca De André

Francesca De André vittima di violenza: l’annuncio sui social